10 suggerimenti per ottenere il meglio dalla nostra reflex

Oltre ad essere uno degli hobby più costosi la fotografia è anche uno dei passatempi più tecnici, dove la conoscenza del mezzo e di alcune regole base è fondamentale.

Nel corso degli anni abbiamo  parlato con molte persone che erano esperti fotografi e anche con chi era alle prime armi, o con chi aveva come hobby la fotografia.  Abbiamo riscontrato che ci sono dei problemi di base comuni un pò in tutti i fotografi.Cosi abbiamo stilato una lista di 10 problemi fotografici  più comuni e le soluzioni. Questo nel tentativo di ottenere delle risposte che aiutino a superare questi piccoli problemi. Abbiamo anche aggiunto dei link (verdi) che portano ad articoli che potrebbero interessarvi.

“Voglio investire in una fotocamera ma non sò quale. Se acquistarne una FF o APS-C. Quale scegliere ?

Le fotocamere full-frame utilizzano un sensore che ha le stesse dimensioni di un fotogramma di pellicola 35mm. Le fotocamere APS-C  hanno un sensore più piccolo simile come dimensione ad un fotogramma intero con la cornice esterna. La scelta dipende tutta dal tipo di foto che si vuole fare. Utilizzando una qualsiasi lunghezza focale, sensori più grandi vi restituiranno una maggiore  profondità di campo. Quindi un sensore full frame sarà perfetto per la ritrattistica, in cui si desidera una grande apertura per sfocare lo sfondo e risaltare da esso i soggetti primari. Nel caso vi servisse una grande profondità di campo, le APS-C sono più utili dei modelli full frame. Se si desidera una bella ripresa di paesaggio mettendo in primo piano il soggetto primario, cosi come l’ orizzonte a fuoco,può risultare difficile su una APS-C, almeno che non utilizziamo aperture di diaframmi piccole, questo significa tempi d’ esposizione lunghi.

Nella fotografia sportiva le APS-C  nel fattore crop danno una lunghezza focale più efficace.

Un esempio, un obiettivo 70-300 renderà in termini di lunghezza focale un crop di 1,5 diventando in pratica un 480mm.

Qual è la differenza tra fotocamere Quattro Terzi e Micro Quattro Terzi ? I loro obiettivi sono compatibili tra loro?

Diversamente dalla maggior parte delle reflex digitali le fotocamere quattro terzi utilizzano un formato quattro terzi e un grande fattore di crop di 2,0 – 1,5 x – 1,6 x. Anche le Micro quattro terzi hanno un fattore cro simile, ma sono più compatti perchè non hanno un mirino ottico o di montaggio specchio. Questo richiede il montaggio di obiettivi Micro quattro terzi, ma tramite un adattatore è possibile montare anche le lenti quattro terzi.

Devo comprare una reflex digitale con uno schermo LCD regolabile,  è utile o è solo una trovata di marketing?

Gli ultimi modelli di reflex digitali sono dotate di schermi LCD regolabili, questi sono molto utili quando si scattano foto da angolazioni molto alte o basse, ottimo per le riprese di filmati HD. I display orientabili sono anche ottimi nel caso debba scattare foto  utilizzando l’ auto scatto. Ti permetterà di stare davanti alla fotocamera e controllare l’ inquadratura ( foto di gruppo ad esempio).

Punti di messa a fuoco automatica : quanti realmente ne servono e quale differenza esiste tra loro ?

Alcune DSLR entry level hanno solo 3 punti AF ( la Olympus E-450 ). Avere una fotocamera con molti punti AF  permette di “catturare” più facilmente i soggetti in movimento in modalità auto focus continuo. E’ anche possibile focalizarsi su un singolo punto  per mettere a fuoco un particolare. I punti AF possiamo vederli attraverso il mirino e si illuminano nel momento in cui sono a fuoco sul  soggetto. Ci sono modelli di fotocamere che hanno anche punti a croce ( Cross ).Questo sistema utilizza 2 coppie di sensori che lavorano sia sul piano verticale che orizzontale e risultamo molto più precisi. Nella maggior parte delle reflex solo il punto centrale  ha questa caratteristica a croce. La Canon D7 ad esempio ha 19 punti AF tutti a croce, cosi come lo sono 15 nella Nikon D300s (sui 51 che ne possiede).

“Ho sentito parlare di diaframmi aperti e diaframmi chiusi cosa significa? “

 Questi termini si riferiscono all’ apertura dei diaframmi. Su questo punto c’e’ un po’ di confusione, perchè più piccola è l’ apertura ( ad esempio f/2,8) è più grande è la quantità di luce che passa verso il sensore. Se si pensa in termini di frazione di un f-stop la cosa appare più logica 1/4 è più grande di 1/16 come f/4 lo è di f/16. L’ apertura diaframma determina anche la Profondità di campo in un immagine.

“Ho capito che bisogna utilizzare una piccola apertura diaframmi per ottenere una bella pdc, ma perchè dovrei usarla?”

Pensiamo alla profondità di campo come ad una zona che si estende davanti e dietro il soggetto. Riducendola otterremo una messa a fuoco di un piano preciso lasciando le aree circostanti sfocate. Questo permette di attirare l’ attenzione su determinati soggetti/particolari di una scena. Aumentandola l’ effetto è esattamente il contrario, rende “visibili” più piani della scena. Ci sono anche altri fattori che influenzano la PDC come la messa a fuoco, lunghezza focale. Quindi più si riduce la PDC più nitida sarà una foto.

“Molti scatti che faccio in interni hanno una dominante giallastra.Dove sbaglio ?”

La causa di questo “problema” più probabile è il bilanciamento dei bianchi errato. Solitamente il bilanciamento dei bianchi fà un ottimo lavoro quando si tratta di scattare col sole, all’ aperto,anche  col tempo nuvoloso, o all’ ombra, ma non riesce a gestire le luci artificiali di interni. La soluzione più rapida è quella di passare alla modalità Tungsteno(nel menu). Scatta sempre in RAW per poter ulteriormente agire in post produzione.

“Perche’ le foto che scatto al tramonto non conservano i colori naturali che vedo ?”

Il problema è sempre il bilanciamento automatico del bianco. In questo caso tende ad annullare qualsiasi cambiamento di temperatura di colore, con l’ obiettivo di produrre più omogenei possibili. Il risultato ?  Le bellissime cromie arancio-rosse dei tramonti vengono “assorbide” spegnendo la bellezza della foto. La soluzione è di utilizzare una delle modalità del bilanciamento del  bianco pre-impostate nel menu, più precisamente Luce del giorno o luce solare. Se vogliamo ottenere qualcosa di più allora impostiamo su nuvoloso-Ombra.

10 suggerimenti per ottenere il meglio dalla nostra reflex ultima modifica: 2016-02-10T10:31:25+01:00 da DualMark