Filtro digradante a gradazione inversa

Il digradante”inverso” presenta anch’ esso un’ area grigia sfumata, ma in questo caso la parte piu’ scura è al centro del filtro, anzichèall’ estremità superiore. La parte più alta del cielo risulterà quindi solo leggermente scurita.

Quando usarli ?

Quando, nella scena che intendi fotografare, la parte più luminosa coincide con l’ orizzonte. L’ esempio classico è il paesaggio ripreso all’ alba o al tramonto con il sole incluso nell’ inquadratura.

Come usarli ?

L’ utilizzo è identico al filtro digradante. Attento per a posizionare con precisione la zona di transizione del filtro a livello dell’ orizonte, o una piccola porzione di mare o terra appena sotto l’ orizzonte stesso risulterà visibilmente sottoesposta.

Utile sapere che…

Dato che la zona piu’ scura si trova in questo caso al centro del filtro, è pressochè impossibile non scurire visibilmente qualsiasi soggetto si trovi appena sopra la linea dell’ orizzonte.

Filtro digradante

Questo filtro (una cui metà è di un grigio sfumato mentre l’ altra è trasparente) serve a scurire il cielo per bilanciare meglio l’ esposizione nella fotografia di paesaggo.

filtro digratante

Quando Usarli ?

Ogni qualvolta desideri riprendere un panorama, di qualunque tipo,e il cielo risulta molto più luminosodel paesaggio sottostante.

Come usarli ?

Una volta definita l’ inquadratura e regolata l’ esposizione per l’ elemento in primo piano,fai scivolare il filtro digradante verso il basso fino a che la sua zona di transizione concide con l’ 0rizzonte. Scatta una foto di prova per verificare l’ esposizione e, se il cielo è ancora troppo chiaro, utilizza un filtro di gradazione superiore o due filtri contemporaneamente.

Utile sapere…

I filtri digradanti si trovano comunemente con gradazioni di 1,2,o 3 stop, e nelle due varianti ” HARD” e “SOFT” . I primi presentano una transazione molto netta, i secondi una transazione più morbida che meglio si adatta agli orizzonti movimentati( ad esempio paesaggi montani)

Filtri polarizzatori

Il filtro polarizzatore consente il passaggio solo della luce orientata in una determinata direzione. Dato che a ogni riflessione la luce cambia orientamento, questo filtro è utilizzabile per discriminare la luce diretta da quella riflessa.

Quando usarlo ?

Quando desideri vedere nubi bianche che si stagliano contro un cielo blu intenso, oppure quando vuoi eliminare i riflessi sull’ acqua o quelli provenienti da superfici. Molto utile per fotografare attraverso un vetro.

Come usarli ?

Una volta avvitato all’ obiettivo, la parte anteriore del filtro sarà comunquelibera di ruotare. Cosi si orienta il filtro per “selezionare” la luce. Ruotalo lentamente mentre guardi attraverso il mirino, fino ad ottenere il massimo risultato.

Utile sapere…

Presta attenzione nell’ utilizzare i filtri polarizzatori con i grandangoli: è possibile ottenere un effetto disomogeneo in punti diversi del fotogramma, spedie se si inquadra ampie porzioni di cielo.

Tutorial e News dal mondo delle reflex