Congelare l’ attimo in uno scatto. Ecco alcuni suggerimenti.

Catturare il momento giusto è una delle missioni di qualunque fotografo e un cardine dell’ arte fotografica, che ha lo scopo di raccontare porzioni di vita.

00.900x600

Cartier-Bresson diceva sull’ arte di catturare il momento “Io mi aggiro furtivo per le strade tutto il giorno, teso e pronto a balzare sulla preda, determinato a “intrappolare” la vita nella macchina fotografica”

 Ci sono momenti diversi che classificano “il tempo” di cattura di un’ attimo. Questi possono determinare la riuscita o meno dello scatto. Conoscerne le basi ti aiuterà sicuramente ad ottenere foto  più belle.

Ecco alcuni piccoli suggerimenti per migliorare la ” cattura” di attimi vissuti, dove  sbagliare vuol dire non poter ripetere lo scatto. Ma anche nei tempi lunghi ci sono delle piccole cose da ricordare sempre.

Ci sono situazioni in cui hai poco tempo per raccogliere il risultato, perchè l’ azione è veloce e non puoi permetterti rischi .

URGENZA-PRECISIONE-VELOCITA’

I momenti per i fotografi hanno 3 qualità di base che variano secondo l’ azione che si stà fotografando.

URGENZA siglifica quanto velocemente il momento arriva di fronte alla fotocamera, e puo’ variare dalla molta urgenza della street-photography ai lunghi tempi d’ attesa prima del tramonto.

PRECISIONE è la capacità di catturare il perfetto apice dell’ azione, cioè catturare il “movimento” di un soggetto esattamente nel punto in cui desideravi scattare la foto.

VELOCITA’ riguarda l’ azione è quanto velocemente si sviluppa. Qui occorre avere  esperienza e una capacità di giudizio molto buona, per permetterti di ettare nella maniera giusta la velocità dell’ otturatore.

LE MIGLIORI FOTO SI COSTRUISCONO.

Alcune situazioni permettono di avere tempo per organizzarti sia come settaggio che composizione della scena.Questo ti permetterà di avere un’ immagine  migliore.

“COLPIRE” IN UN SOLO CLICK.

Probabilmente è lo stile fotografico più puro, perchè richiede la tua massima attenzione a coglire l’ attimo giusto della sceva che si svolge davanti a te. Anticipare e “beccare” come un cecchino il momento perfetto con una fotografia One shot. Questo però prevede che tu sia abbastanza allenato con gli occhi.

La velocità reale di alcuni soggetti come auto, aerei moto, attraversano rapidamente la scena davanti a te. Questo richiede da parte tua una buona conoscenza dei tempi diaframma.

Esistono alcune regole di base pratica che possono aiutarti a realizzare scatti migliori.

  • Ad esempio : se qualcosa impiega un secondo ad attraversare l’ inquadratura, avrai bisogno di una velocità dell’ otturatore di 1/500sec per congelare in modo corretto il movimento.
  • Tuttavia c’è  un’ altra regola  pratica che potresti applicare: un soggetto in movimento attraversa l’ inquadratura più lentamente con un obiettivograndangolare rispetto ad un tele. Questo perchè il tele avvicina ingrandendo il soggetto, “accellerandone” il movimento
  • Un soggetto che si muove in modo fluido attraversa l’ inquadratura più velocemente se segue un’ angolo retto, rispetto alla tua posizione, e molto più lento se si muove in diagonale verso di te, e quasi sembra fermo se si muove diritto davanti a te. Quindi tieni presente la posizione di ripresa ( questo non risolve il problema della maf).
  • Esistono anche parti di un soggetto come mani e battito di ciglia che hanno un movimento molto veloce di cui devi tenere sempre presente quando fai la foto.

PIANIFICAZIONE DELLO SCATTO

Le azioni lente sono quelle che impiegano diversi minuti a svolgersi davanti a noi. Producono momenti altrettanto validi che richiedono tecniche speciali. Quindi pianifica con attenzione il settaggio corretto della fotocamera

Questi sono solo suggerimenti e non REGOLE inviolabili !!!!

Congelare l’ attimo in uno scatto. Ecco alcuni suggerimenti. ultima modifica: 2016-05-27T16:12:40+02:00 da DualMark

Lascia un commento