Monocromia : ecco come realizzare foto fine art

Scegli un soggetto particolare, uno sfondo che ne esalti le doti, e trasforma le tue foto in fine art in biaco e nero.

 

Non basta togliere il colore per ottenere delle foto in bianco e nero,per ottenere qualcosa di buono devi imparare a guardare in bianco e nero.

Le immagini monocromatiche più interessanti sono di solito basate su tono, contrasto luce, texture e forme. Quindi se pensi in bianco e nero al momento dello scatto il risultato sarà sicuramente migliore.

Ecco una serie di suggerimenti(non vincolati. Bisogna sempre provare, provare, provare)

  • Prova a visualizzare direttamente  in-camera le immagini in bianco e nero. Per fare questo devi impostare la fotocamera con la funzione Controllo Immagina – Picture Control – Monocromatico  che si trova nel menù. Se utilizzi il formato RAW potrai recuperare il colore in post produzione. Non complicarti troppo le cose in fase di composizione. Un soggetto semplice, con uno sfondo giusto ti daranno un immagine d’ impatto molto interessante.
  • Puoi utilizzare pannelli riflettenti fai da te ( con carta da forno o alluminio o cartoncino bianco) per riempire le ombre.
  • Forme particolari e intigranti, migliorano la foto finale. Non trascurare lo sfondo è importante !!!
  • Utilizzando i Picture Control ( io ho usato la mia Nikon D 7000). Puoi vedere subito il risultato sul tuo display, ed apportare le eventuali modifiche.
  • L’ utilizzo del formato RAW come detto in precedenza, ti tornerà utile nella fase di post produzione, dove potrai migliorare sia il monocromatico che recuperare il colore.
  • L’ utilizzo di una sensibilità ISO alta produce rumore digitale, ma nel caso di foto monocromatiche puoi utilizzare questo “difetto” a tuo vantaggio. Il rumore è simile alla grana delle foto a pellicola di altri tempi 😉

 

Monocromia : ecco come realizzare foto fine art ultima modifica: 2016-02-13T12:46:39+01:00 da DualMark