Henri Cartier-Bresson :” l’occhio del secolo”

Henri Cartier-Bresson ( 1908 – 2004) pioniere del fotogiornalismo è stato un grande fotografo francese. Inizialmente si dedicò alla pittura e poi al cinema,l’ amore vero per la fotografia arrivò nel 1931 guardando una foto di un noto fotografo Martin Munkacsi. E’ proprio questa immagine che fa scattare in Henri la passione per la fotografia “E’ stata quella foto a dar fuoco alle polveri, a farmi venir voglia di guardare la realtà attraverso l’obiettivo”

12084100_769583233168789_1199621572_n

Per quasi tutta la sua vita usò una Leica 35 mm e una lente 50 mm sempre alla ricerca di immortalare la realtà. Venne soprannominato l'”occhio del secolo” è ricononosciuto come ” il fotografo per eccellenza”. Nel 1968, iniziò a ridurre la sua attività fotografica per dedicarsi al suo primo amore artistico: la pittura, dichiarando: «In realtà la fotografia di per sé non mi interessa proprio; l’unica cosa che voglio è fissare una frazione di secondo di realtà», con l’unica eccezione dei ritratti a cui continuerà a dedicarsi.

 

 

 

 

Le fotografie possono raggiungere l’eternità attraverso il momento.”

Ecco una serie di scatti del grande maestro della street  photography

Bruxelles 1932

Incoronazione di Re Giorgio VI, Londra 1937

Albert Camus, Parigi 1944

Torcello (Venezia) 1953

Srinagar, Kashmir 1948

Roma, 1951

New York City, 1947

Il “Grande balzo in avanti”, Cina 1958

Pausa pranzo nei cantieri navali, Brema, Germania 1962

Un caffè al Vecchio Porto, Marsiglia 1932

Festa di San Firmino, Pamplona, Spagna 1952

Dieppe, Senna Marittima, Alta Normandia, Francia 1926

Scanno, Abruzzo 1951

Milwaukee, Wisconsin 1957

Lunch wagon, Uvalde, Texas 1947

Boulevard Diderot, Parigi 1969

Il Muro di Berlino, Berlino Ovest 1962

Henri Cartier-Bresson :” l’occhio del secolo” ultima modifica: 2015-10-08T08:25:00+02:00 da DualMark

Lascia un commento