Leica M Monochrom (Typ 246) nata per il bianco e nero

La Leica M Monochrom (Typ 246) ha un sensore da 24 Megapixels privo di matrice di bayer e di filtro passa basso, fatto che garantisce immagini in bianco e nero nitide anche a 25.000 ISO. Una macchina fotografica esclusivamente per foto biano/nero ?

 
Vi starete chiedendo se conviene, visto che possiamo fare la stessa cosa in pp da scatti a colori. Un filtro che costringe l’elettronica ad interpolare, dato che per ogni pixel viene filtrata una sola delle tre componenti RGB.
Poniamo però di eliminare tale matrice. Visto che ci siamo eliminiamo anche il filtro passa basso. Ecco che il sensore da 24 Megapixels della nuova Leica M Monochrom (Typ 246) sembra tutto fuorché una follia.
La semplificazione data dall’assenza della matrice di Bayer e del filtro passa basso consente di avere immagini nitide anche ad ISO 25.000.
In pratica, Leica riprende il progetto originale della sua macchina con sensore su misura monocromatico, lanciata nel 2012 sul corpo della M 9 e con sensore di tipo CCD sviluppato da Kodak con risoluzione 18 megapixel.
Esattamente come il modello che l’ha preceduta, la Typ 246 è provvista di un sensore da 35mm, caratterizzato, però, da una risoluzione superiore.
Leica ha infatti optato per un CMOS da 24 megapixel (il modello precedente utilizzava un CCD da 18 megapixel). Il sensore è privo di filtro passa-basso e di filtro RGB
Leica M Monochrom (Typ 246) nata per il bianco e nero ultima modifica: 2015-05-06T11:57:00+02:00 da DualMark

Lascia un commento