Come scattare foto particolari al volto

Come effettuare inquadrature strette sul volto e scoprire un modo nuovo per fotografare i volti

fashion-2309519_960_720

Vuoi dare una marcia in più ai tuoi ritratti ?

E’ arrivato il momento di rompere gli schemi, di inquadrature strette e giocare con l’ inquadratura.

Non occorrono attrezzature particolari, ma solo creatività. Non scattare più seguendo dei canoni di base collo,spalle,testa, ma  comincia a sperimentare utilizzando gli spazi e le inquadrature strette. Alcune regole del ritratto potranno tornarti utili anche senza scattare foto classiche. Le foto d’ interni dove ci sia la possibilità di sfruttare una luce naturale (una finestra) e creare una profondità di campo limitata attireranno lo sguardo dell’ osservatore sul tuo soggetto.

Se stai fotografando una parte del viso, fai in modo che sia perfettamente nitida. Se scatti foto ravvicinate agli occhi, assicurati di catturare anche il catchlight (riflessi della sorgente di luce sulla superfice dell’ occhio).

Oltra alla tua reflex e un obiettivo zoom ( il 18-105 va benissimo se non hai altri tipi di zoom) che ti permetta di scattare  particolari del viso senza doverti avvicinare troppo al soggetto.

Vediamo ora passo passo i vari settaggi della nostra fotocamera per questa tipologia di scatto.

Se stai scattando in interno o in una giornata nuvolosa, un pannello riflettente ti aiuterà nell’ illuminazione facendo rimbalzare la luce sul volto del tuo soggetto. Usandone uno bianco eliminerai le ombre, mentre, con uno dorato, scalderai anche i toni della pelle. Puoi costruirne uno da solo usando un grande foglio di cartoncino bianco.

Scattare a mano libera è molto meglio, perchè ti permette di cambiare posizione e reinquadrare velocemente. Per evitare il mosso e mantenere tutto ben nitido, usa una sensibilità ISO  max 500 ( EVITI IL MICROMOSSO sopratutto in ambienti chiusi). E’ più facile anche scattare in modalità Priorità di diaframmi, lasciando che la macchina si occupi di impostare il tempo d’ esposizione.

Comincia inquadrando intorno agli occhi della tua modella, o prova a stringere sulla sua bocca, questo è un ottimo modo per avvicinarsi e lasciare ancora trasparire le emozioni del soggetto, poichè gli occhi e la bocca sono elementi molto espressivi. Altrimenti prova a giocare con quello che i fotografi chiamano lo spazio negativo. Si tratta di una zona vuota, di una foto che serve a richiamare maggiore attenzione sul tuo soggetto.

Come scattare foto particolari al volto ultima modifica: 2015-11-22T17:53:19+01:00 da DualMark

10 pensieri su “Come scattare foto particolari al volto”

  1. mi piace molto scattare foto ai paesaggi,natura,architettura e scultura, gradirei consigli . Grazie

  2. Nessun accenno allo studiarsi le foto dei grandi ritrattisti come Herb Ritts, Patrick Swirc o Michel Comte per capire perchè le loro foto funzionano, sullo studiare le luci e le emozioni trasmese, sul capire perchè il nostro risultato non è pari al loro? Ok dire “Non occorrono attrezzature particolari, ma solo creatività” ma bisogna anche indirizzarla.

    1. Ciao Fabio. Per i grandi fotografi abbiamo creato uno spazio apposito. Categoria ” grandi fotografi” perchè abbiamo preferito distinguere i suggerimenti dai fotografi.

  3. Iso 500 in su per evitare il micro mosso????????
    Non state parlando di fotografia vero?????

    1. Tu che parli di fotografia cosa suggerisci per scattare foto ravvicinate con zoom per restare in tempi abbastaza alti da evitare il micromosso?

  4. Questo sarebbe un tutorial?
    Non offre spunti tecnici di rilievo, non offre spunti artistici interessanti, non offre riferimenti ad eventuali approfondimenti.
    Sono arrivato all’ultima riga e mi sono chiesto se finiva qui.
    Inoltre si danno anche informazioni sbagliate: ISO 500 per evitare il micromosso? ma cosa vuole dire? se scatto in condizioni di luce particolarmente difficili, impostando solo l’apertura, scattando a mano come suggerisci, potrei ricadere in tempi di scatto di certo sotto 1/150 con conseguenze ben oltre il micromosso.

    Suggerisco di riscrivere l’articolo con più attenzione un taglio più definito.

    Che dici?

    1. Ti dico che l’ articolo va bene cosi. i nostri sono suggerimenti dovuti ad esperienze personali. Se tu sai scrivere meglio, siamo felici di attendere il tuo tutorial e di pubblicarlo.

      1. Rispondere l’articolo va bene così mi sembra decisamente poco costruttivo e miope, visto il tenore anche degli altri commenti.
        Non fare un minimo di autocritica e accettare i suggerimenti potrebbe essere un atteggiamento di buon senso.

        In merito poi a scrivere un articolo per voi sarà mia cura proporre un argomento e un testo.

        1. No assolutamente! Noi facciamo sempre autocritica, quando le critiche sono costruttive. Prendiamo atto dei tuoi suggerimenti e aspettiamo il tuo articolo 😉

I commenti sono chiusi.