Maschera di contrastro (Photoshop)

La maschera di contrasto (UnSharp Mask) è un filtro, lo trovate per esempio in Photoshop CS sotto Filters>Sharpen (Filtro>Contrasto). Funziona in un modo semplicissimo: l’algoritmo legge i pixels dell’immagine e ne valuta il contrasto in termini di tono tra pixels o aree adiacenti.


Se questo contrasto è maggiore di una soglia fissata dall’utente, viene interpretato come informazione di dettaglio e l’algoritmo lo amplifica ulteriormente.
In pratica serve a rendere più netti i margini dei diversi oggetti nel fotogramma, ma attenzione, l’algoritmo non riconosce automaticamente i margini, ma semplicemente la differenza di contrasto, pertanto è richiesta una buona preparazione per settare al meglio le opzioni del filtro.

Infatti, quello che va settato principalmente è il contenuto dell’immagine, e in un secondo momento il tipo di output.
Inoltre va sottolineato che questo tipo di trattamento dipende molto dalla lontananza del soggetto: soggetti vicini con dei dettagli molto soft non sono assolutamente paragonabili a oggetti lontani che mancano di dettaglio.

Il parametro chiave per ottenere buoni risultati con la USM è il radius (raggio).
Questo deve essere rapportato alle componenti della foto, se lo settiamo uguale a 1 è come se dicessimo a Photoshop di “guardare” ed agire in un’area di 1 pixel ogni volta che valuta un pixel di dettaglio.

E’ in pratica, come settare l’area di intervento: maggiore è il valore radius, maggiore sarà quest’area.
L’altro parametro di controllo è la treshold (soglia) che non è niente di meno che un settaggio per la riduzione del rumore.

Questo valore comunica all’algoritmo di ignorare certe differenze di contrasto, in modo da non enfatizzare troppo determinati dettagli che non interessano come ad esempio dei dettagli della pelle in un ritratto.Infine, l’amount (fattore) indica la forza dell’effetto di nitidezza.

Maschera di contrastro (Photoshop) ultima modifica: 2012-02-07T08:35:00+01:00 da Mark Dual